CONCORSONE MINESTRONE

Si è svolto al Dipartimento l’atteso incontro dedicato al concorso per 7.563 Vice Sovrintendenti. Per l’Amministrazione erano presenti il Direttore Centrale delle Risorse Umane Mazza, il Direttore del Servizio Agenti, Assistenti e Sovrintendenti Pagano, il Direttore dell’Ufficio Concorsi Dionisi e il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali Ricciardi.

La delegazione SAP era composta dal Segretario Generale Gianni Tonelli, dal Vice Presidente Nazionale Saro Indelicato e dal Segretario Provinciale di Palermo Gaetano Maranzano.

Sono state numerose le argomentazioni trattate e le questioni poste dal SAP. Le elenchiamo per punti:

1) il 28 settembre l’Amministrazione annuncerà l’avvio ufficiale della fase on line con una circolare dedicata che verrà ripetuta per tutti i 9 bandi relativi alle annualità. Nella stessa circolare saranno indicate le vacanze sui singoli territori.

2) Il 5 ottobre inizierà la valutazione per l’assegnazione alle sedi richieste. Per quel che riguarda l’assegnazione negli stessi Uffici per la medesima sede, la precedenza sarà attribuita al personale in servizio che già riveste la qualifica di Sovrintendente. Un discorso che vale sia per i perdenti sede, come i colleghi del 25 Corso, sia per chi presta già servizio nella sede. Su questo il SAP ha insistito particolarmente, ottenendo rassicurazioni. Ovviamente non tutto il personale appartenente ai vecchi corsi per Sovrintendente potrà essere preso in considerazione nello stesso momento e le assegnazioni avverranno gradualmente, entro la quarta annualità.

3) Sempre per quel che riguarda le assegnazioni nei vari Uffici della provincia, ci sarà comunque una spalmatura a prescindere dalle disponibilità. Ad esempio, se a Firenze vi fossero 30 posti disponibili al Reparto Mobile e fossero 20 i vincitori di concorso, non tutti comunque finirebbero al predetto Reparto.

4) Come SAP abbiamo comunque chiesto e ribadito che le assegnazioni tengano conto delle specializzazioni, delle professionalità e delle competenze maturate. Questo ovviamente per non disperdere professionalità acquisite, per venire incontro alle esigenze dei colleghi e soprattutto per una questione di buona amministrazione. All’interno della stessa sede eventuali richieste relative allo stesso Ufficio saranno valutate con attenzione, anche se l’ultima parola spetterà al Dipartimento. Il SAP comunque vigilerà e controllerà ogni cosa.

5) Il 15 ottobre saranno pubblicate le destinazioni e gli uffici. Entro il 21 ottobre sarà possibile rinunciare.

6) Il 21 ottobre per coloro che accetteranno la sede inizierà la fase on line, sarà avviato al corso e verrà eliminato da tutte le altre graduatorie.

7) Le assenze relative al corso – che si svolgerà on line, in Istituto e in sede – non potranno essere superiori a 20 giorni. Chi supera questo limite partirà col primo corso successivo utile.

8) Il SAP ha chiesto di verificare la consistenza e il numero degli errori materiali. L’Amministrazione ha riferito che ci sono state 214 domande di riesame relative a titoli e riconoscimenti non inseriti e che ad oggi una cinquantina hanno avuto un riscontro positivo.

9) Altra questione che abbiamo sottolineato come SAP è quella del patentino di bilinguismo. Come è noto alcune in un primo tempo alcune Questure avevano sostenuto che si potesse presentare come titolo solo il patentino di categoria “C”. La Questura di Bolzano aveva poi posto un quesito al Dipartimento ottenendo come risposta l’estensione del riconoscimento anche agli altri patentini, a partire da quello “D”, non pubblicizzando questa novità. Il risultato è che l’Amministrazione aveva segnalato 128 titolari di patentino “D” e che però solo 8 hanno provveduto alla rivendicazione del titolo. Per converso, la parte sindacale ha segnalato che solo a Bolzano ci sono 32 colleghi vittima di questo doppio errore. Il problema è reale. Su nostra richiesta, il Direttore Mazza si è riservato di intervenire fattivamente sulla questione e di valutare caso per caso.

10) Per ovviare al problema delle password e delle mail non accessibili, per quel che riguarda la scelta delle destinazioni, saranno forniti strumenti alternativi alla procedura on line come email e fax. Su richiesta del SAP l’Amministrazione si è anche impegnata ad accelerare la procedura di settaggio e recupero password che oggi richiede almeno due mesi di tempo. Per converso, l’Amministrazione ha segnalato i frequentatori del primo corso relativo al 2004 affinché possa essere avviata da subito la fase di formazione on line (e-learning).

11) Queste le date di partenza dei corsi:

2004 – 21 ottobre 2015
2005 – 21 gennaio 2016
2006 – 26 febbraio 2016
2007 – 30 marzo 2016
2008 – 4 maggio 2016
2009 – 8 giugno 2016
2010 – 17 agosto 2016
2011 – 21 settembre 2016
2012 – 27 ottobre 2016

12) I colleghi promossi al Ruolo Sovrintendenti per merito straordinario successivamente all’anno per il quale hanno vinto il concorso non frequenteranno il relativo corso di formazione e sarà loro ricostruita la carriera.

13) Dopo 4 settimane nella sede di tirocinio ci sarà la nomina a Sovrintendente per decreto. La decorrenza giuridica dei 9 corsi farà capo alle annualità di riferimento. Per tutti invece la decorrenza economica corrisponderà alla fine del primo corso.

14) La fase in Istituto del primo e secondo corso si svolgerà a Spoleto.

Il SAP ha comunque sottolineato che questo concorsone minestrone, pieno di vizi, errori, ingiustizie e irragionevolezze, è stato concepito in uno stato di necessità causato unicamente dalla nostra Amministrazione che, per sua colpa, diversamente dalle altre Forze di Polizia, non ha provveduto a bandire concorsi annuali, maturando un enorme, ultradecennale ritardo. Il personale così si è trovato nella condizione di non poter soddisfare le proprie legittime aspirazioni economiche e di carriera, compromettendo tra l’altro la funzionalità dell’Amministrazione perché, mai dimenticarlo, oggi contiamo una carenza di 23.000 ufficiali di polizia giudiziaria.

Qualsiasi aspetto o conseguenza negativa che verrà fuori da questo concorsone non potrà ricadere sul personale e l’Amministrazione ha l’obbligo e non solo morale di assecondare il più possibile le esigenze dei colleghi.

Concludiamo dicendo che nel corso della riunione abbiamo valutato come SAP alcuni aspetti relativi al concorsone che non possiamo non definire “inquietanti” e dei quali parleremo presto e in seguito dopo un’attenta e ponderata analisi.

Written By
More from pa0l0

Concorso 112 Ispettori Sups, riapertura termini

Riapertura dei termini di presentazione delle domande di partecipazione limitatamente agli aventi...
Read More

Lascia un commento