Vittime del terrorismo, la lettera di L. Conti